Istituto Istruzione Superiore Giovanni Caboto

Nuovi Servizi Commerciali
Servizi per la Sanità e l'Assistenza Sociale
Tecnico Grafica e Comunicazione

Disturbi Specifici di Apprendimento

La Legge 8 ottobre 2010, nº 170 riconosce la dislessia, la disgrafia, la disortografia e la discalculia quali disturbi specifici di apprendimento, denominati "DSA".

La legge persegue, per le persone con DSA, le seguenti finalità: 

a) garantire il diritto all'istruzione; 
b) favorire il successo scolastico, anche attraverso misure didattiche di supporto, garantire una formazione adeguata e promuovere lo sviluppo delle potenzialità;
c) ridurre i disagi relazionali ed emozionali; 
d) adottare forme di verifica e di valutazione adeguate alle necessità formative degli studenti; 
e) preparare gli insegnanti e sensibilizzare i genitori nei confronti delle problematiche legate ai DSA; 
f) favorire la diagnosi precoce e percorsi didattici riabilitativi; 
g) incrementare la comunicazione e la collaborazione tra famiglia, scuola e servizi sanitari durante il percorso di istruzione e di formazione; 
h) assicurare eguali opportunità di sviluppo delle capacità in ambito sociale e professionale. 
 

Per aiutare l'alunno con DSA, in concordanza con la legge 170,  l'istituto si è dato alcuni obiettivi imprescindibili:

  • creare uno spazio favorevole all’apprendimento;
  • creare un percorso didattico personalizzato per l’alunno con DSA con forme efficaci e flessibili di lavoro scolastico che tengano conto anche di caratteristiche peculiari dei soggetti, adottando una metodologia e una strategia educativa adeguate;
  • individuare metodologie didattiche adeguate e flessibili per i bisogni del dislessico, e, per quanto riguarda l'insegnamento delle lingue straniere, l'uso di strumenti compensativi che favoriscano la comunicazione verbale e che assicurino ritmi graduali di apprendimento;
  • utilizzare appositi strumenti compensativi, compresi i mezzi di apprendimento alternativi e le tecnologie informatiche, nonché misure dispensative da alcune prestazioni non essenziali ai fini della qualità dei concetti da apprendere;  
  • collaborare con gli specialisti e la famiglia (concordare insieme i compiti a casa, le modalità di aiuto, gli strumenti compensativi, le dispense, le interrogazioni, la riduzione dei compiti…)
  • garantire, durante il percorso di istruzione e di formazione scolastica, adeguate forme di verifica e di valutazione. 

Per saperne di più... Breve guida per conoscere i D.S.A.

 

DSA

 

In allegato il modulo PDP_DSA

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.