imagealt

LIBRIAMOCI 2020: il Caboto collabora con l'I.C. di Lavagna


Ha preso il via l’edizione 2020 di #ioleggoperché, il grande progetto sociale promosso e coordinato dall’Associazione Italiana Editori (AIE) per la creazione e il potenziamento delle biblioteche scolastiche. L’iniziativa è sostenuta dal Ministero per i Beni e le attività culturali per il Turismo, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione, l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), l’Associazione Librai Italiani (ALI), il Sindacato Italiano Librai e Cartolibrai (SIL), con il patrocinio del Presidenza del Consiglio dei Ministri e con il supporto di SIAE - Società Italiana Autori ed Editori.

Anche quest’anno i promotori hanno individuato i filoni tematici:

POSITIVI alla letture ...(l'esposizione ai libri FA BENE!)

contagiati da STORIE che ci arricchiscono e ci fanno sognare...

contagiati dalle IDEE che contribuiscono alla crescita del BENE COMUNE ...

contagiati dalla gentilezza: oggi più che mai una PAROLA GENTILE, LA DOLCEZZA DI UNA POESIA, UN CUORE ACCOGLIENTE.

IN ALLEGATO ALCUNI LAVORI DEL cOMPRENSIVO DI lAVAGNA.

I nostri allievi hanno organizzato per gli alunni della scuola secondaria e primaria dell'Istituto Comprensivo di Lavagna laboratori destinati allo sviluppo di abilità cognitive, all’acquisizione di tecniche di animazione della lettura e teatrali, all’approfondimento di tematiche relative ai temi proposti.

Gli studenti della classe 5 A Servizi Commerciali, in particolare Mattia, Eugenio, Lucia con i professori Ghiorsi Valeria e De Bello Dario, hanno voluto  partecipare  anche a questa particolare edizione di Libriamoci presentando due lavori che sono nati dal “contagio” di  due importanti autori: Luis Sepùlveda e Carlo Goldoni, che per motivi diversi, ma molto attuali, ci hanno appassionato.

"La Gabbianella e il gatto che le insegnò a volare ci ha contagiato non solo per l’attualità delle tematiche ambientali, ma soprattutto per l’idea di gentilezza, di solidarietà indipendentemente dall’origine, dell’accettazione di chi è diverso da noi, anzi di più dell’accoglienza dell’altro come arricchimento per noi. Attraversando questo periodo così difficile, abbiamo capito che da un momento all’altro tutto può cambiare e perciò, insieme a Sepulveda “sogniamo che un altro mondo è possibile e che realizzeremo quest’altro mondo possibile”: con il nostro impegno civile e senza mai smettere di sognare uguaglianza, pace, giustizia tra tutti i popoli del mondo e il rispetto del pianeta che è la nostra patria comune."

 

"Con La Locandiera Goldoni, secoli fa, ha tentato INVANO di insegnarci come la donna abbia qualità che devono essere apprezzate e  valorizzate, non annientate. Mirandolina è un esempio di moralità, perché, con il suo buon senso, riesce ad affrontare qualsiasi situazione con onestà e ad interpretare le intenzioni giuste o sbagliate di chi ha di fronte. Come dice Goldoni “le donne che sono la miglior cosa che abbia mai prodotto al mondo la bella Madre Natura”." 

 

Ed ora i video degli alunni dell'Istituto Comprensivo:

 

 Prof.ssa Patrizia Diliberto

 

 

Libriamoci classe 5C.pdf
CONTAGIATI DALLA GENTILEZZA.pdf